Vendevano posti da docenti e TFA sostegno per 40mila euro: arrestate due prof

docenti scuola corridoio

Il gip di Napoli Nord ha emesso una misura cautelare personale in carcere, con il beneficio dei domiciliari, per M.C. e O.C., due insegnanti ritenute responsabili, in concorso, di induzione indebita a dare o promettere utilita’.

Le docenti, una delle quali e’ anche componente effettivo di una commissione esaminatrice, hanno chiesto diversi candidati somme tra i 20.000 e i  40.000 euro per superare il concorso pubblico per l’assunzione di insegnanti.

I DETTAGLI DELL’INDAGINE

L’indagine e’ partita da una denuncia fatta negli uffici del commissariato di Pompei a gennaio scorso dalla presidente e da un altro componente della commissione esaminatrice. Cosi’ sono stati raccolte dichiarazioni di persone informate sui fatti, acquisita documentazione e acquisiti file audio di colloqui registrati nel corso gli incontri tra le due e alcuni candidati.

Inoltre, le docenti avevano organizzato un corso di preparazione al concorso con la tariffa di 1000 euro per i partecipanti; e proprio a coloro che avevano aderito a questo corso era stata prospettata la possibilita’ di superare sicuramente la prova pagando.

IL TFA SOSTEGNO

Per M.C. c’e’ pure un precedente in un altro concorso per l’abilitazione all’insegnamento di sostegno. Secondo i pm di Napoli Nord, il sistema di corruzione era collaudato ed era stato attuato anche del ‘concorsone’, cioe’ il concorso per assunzione di personale docente della scorsa primavera.

 

Entra subito in Pronti per la scuola!, il gruppo Facebook del Personale Scolastico più grande d'Italia. Ci trovi notizie dalla scuola, opinioni autorevoli e comunicazioni sindacali.