Urla, strattoni, minacce e schiaffi ai bimbi: indagata maestra dell’infanzia

maestra

Urla, strattoni e qualche schiaffo. E’ accusata di maltrattamenti nei confronti dei bambini che doveva accudire la maestra di una scuola dell’infanzia di Vercelli, su cui hanno indagato procura e Squadra Mobile della polizia.

LA SEGNALAZIONE DI ALCUNI GENITORI DEI PICCOLI

Urla e minacce, come anticipato dalle pagine locali della Stampa, sarebbero partiti nel febbraio 2020, a ridosso del primo lockdown. A far partire le indagini la segnalazione di alcuni genitori. Gli inquirenti hanno installato videocamere all’interno dell’asilo, accertando diversi episodi di maltrattamenti e insulti nei confronti dei piccoli, vittime di rimproveri e di alcuni ceffoni.

LA CHIUSURA DELLE INDAGINI PRELIMINARI E LA SOSPENSIONE DALL’INSEGNAMENTO

Nei giorni scorsi c’e’ stata la chiusura delle indagini preliminari, e il pubblico ministero ha disposto la sospensione della donna dall’insegnamento. Del provvedimento sono state avvisate anche le famiglie dei bimbi. Alcune sono state convocate in procura.

IL SECONDO CASO IN POCHI GIORNI IN PIEMONTE

Si tratta del secondo caso in Piemonte nel giro di pochi giorni: all’inizio di marzo una maestra del Cuneese e’ stata arrestata per i maltrattamenti nei confronti dei suoi alunni.

Entra subito in Pronti per la scuola!, il gruppo Facebook del Personale Scolastico più grande d'Italia. Ci trovi notizie dalla scuola, opinioni autorevoli e comunicazioni sindacali.