Prof negazionista non vuole indossare la mascherina in classe, la Ds chiama i carabinieri

prof negazionista

In classe senza mascherina a fare lezione ai suoi studenti. Mascherina che ha rifiutato di indossare anche di fronte alla richiesta della dirigente dell’istituto che ha a quel punto ha chiamato i carabinieri, che hanno sanzionato il prof no mask. È successo all’Itis di Mantova e ad essere sanzionato per non avere rispettato le disposizioni in materia di prevenzione della diffusione del Covid-19 è stato  Mauro Mortara, che in quella scuola insegna storia. Il docente sarebbe inoltre recidivo, visto che  è stata la seconda volta che i carabinieri sono entrati nell’Istituto tecnico per multarlo: 400 euro che possono essere ridotti a 280 se la sanzione viene saldata entro cinque giorni.

LE SANZIONI DISCIPLINARI AL PROF NEGAZIONISTA

Altre sono invece le sanzioni che potrebbero attendere l’insegnante a livello disciplinare, compreso anche il licenziamento. “Si tratta di una questione molto delicata – ha detto la dirigente dell’Itis Fermi,  Marianna Pavesi, già assessore del Comune di Mantova alla Pubblica Istruzione – sulla quale preferisco non rilasciare dichiarazioni”. A chiedere l’intervento dei carabinieri sarebbe stata comunque la stessa dirigente scolastica dopo che il professore non aveva raccolto il suo invito a indossare la mascherina durante la lezione in classe.

IL SENATORE FARAONE SULLA VICENDA DEL PROF NEGAZIONISTA

Sulla questione è intervenuto anche il senatore di Italia Viva Davide Faraone che in un post sui social ha scritto: “Credo che questo professore non dovrebbe mettere più piede in una classe. Perché uno che insegna storia e filosofia, uno che candidamente rifiuta di indossare la mascherina in classe, perché, secondo la sua folle teoria, è una misura paragonabile alle leggi razziali del ventennio fascista e non invece un dispositivo di sicurezza per evitare il contagio, la malattia e la morte, non solo non ha capito che il concetto di libertà implica quello della responsabilità e viceversa, questione filosofica ma anche di civiltà, ma cosa ancor più grave è che non si rende conto che ha davanti i nostri figli e lo Stato gli ha affidato il compito di farli crescere nel rispetto delle regole. Non può dire castronerie, lo capite, e soprattutto non ha il diritto di dirle per rispetto delle decine di migliaia di vittime e del dolore di una intera nazione. Questo genio che si chiama Mauro Mortara e insegna all’Istituto Superiore Enrico Fermi di Mantova, oggi, dopo ripetute segnalazioni, è stato multato dai Carabinieri che hanno fatto irruzione in classe su segnalazione del dirigente scolastico. Troppo poco. Non deve più mettere piede in una classe”.

Entra subito in Pronti per la scuola!, il gruppo Facebook del Personale Scolastico più grande d'Italia. Ci trovi notizie dalla scuola, opinioni autorevoli e comunicazioni sindacali.