Prima lo stalker di Azzolina poi un posto per la moglie: ancora guai per Sasso

sasso

Il ministero della Scuola è nella bufera. Dopo il caso Pasquale Vespa, il docente stalker della ex ministra Azzolina, assunto dal sottosegretario in quota Lega Rossano Sasso, spunta una nuova grana nel dicastero di Bianchi. Ancora protagonista Sasso, ma questa volta a finire nel mirino è la sua compagna.

Scrive così Affari italiani questa mattina raccontando che nella stanza al secondo piano di Viale Trastevere, il sottosegretario – si legge su Repubblica – in questi giorni ha fatto accomodare la moglie Graziangela Berloco. Con lei, avvocata dei precarissimi italiani, i docenti in conflitto permanente con il ministero, nel suo ufficio ha iniziato a scegliere la squadra.

Lo staff con cui dovrà governare la scuola, per le deleghe che il ministro Patrizio Bianchi gli ha dato. Mansioni, distacchi degli insegnanti: per ora hanno scelto, insieme, sei persone. Con l’avvocata, fino a ieri presidentessa dell’Associazione libera scuola con sede a Bari, Sasso ha deciso di promuovere a segretario, Pasquale Vespa, che dopo la vicenda Azzolina è stato messo alla porta dal ministro Bianchi.

“Sono dispiaciuto che la ministra Azzolina abbia letto l’assunzione di Vespa come una rivalsa nei suoi confronti», dice, «ma io l’avevo chiamato nel mio ufficio solo perché era un esperto nel mondo del precariato. No, non avevo controllato il suo profilo Facebook, non sapevo dei modi violenti” si è giustificato.

Entra subito in Pronti per la scuola!, il gruppo Facebook del Personale Scolastico più grande d'Italia. Ci trovi notizie dalla scuola, opinioni autorevoli e comunicazioni sindacali.