Patrizio Bianchi al Quirinale ed è subito scivolone di lingua italiana

Patrizio Bianchi ministro istruzione governo draghi scuola

Patrizio Bianchi inizia col botto, con due scivoloni grammaticali che non sono passati inosservati al popolo della scuola. Uscito dal Quirinale subito dopo il giuramento da ministro e la foto di rito, Bianchi si è fermato a parlare con i giornalisti.

Bianchi, che gaffe

Il neo ministro dell’Istruzione ha risposto “l’ho imparato ieri sera” a chi gli ha chiesto quando aveva saputo che sarebbe stato nominato e ha poi detto “speriamo che faremo bene”. CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

Sui social sono scoppiate, immediate le polemiche ma c’è anche chi ha voluto difendere il ministro sostenendo che si tratta di un’espressione di origine dialettale e che viene spesso usata in alcune zone dell’Emilia-Romagna al posto del più corretto “l’ho appreso”. Bianchi è originario della provincia di Ferrara.

Entra subito in Pronti per la scuola!, il gruppo Facebook del Personale Scolastico più grande d'Italia. Ci trovi notizie dalla scuola, opinioni autorevoli e comunicazioni sindacali.