Orrore a Napoli: insegnante muore dopo il vaccino, addio ad Annamaria

Annamaria Mantile docente Napoli morta

Annamaria Mantile, 62 anni, docente dell’istituto comprensivo Pavese di Napoli, e’ morta dopo essersi vaccinata. I familiari hanno presentato una denuncia ai carabinieri ed e’ stata disposta il sequestro della salma e l’autopsia.

La donna, cosi’ come emerso dal racconto dei congiunti, si sarebbe sentita male poche ore dopo l’inoculazione della prima dose, avvenuta 4 giorni fa, accusando prima problemi respiratori cui e’ seguito un arresto cardiaco.

Sabato 27 al padiglione 1 della Mostra d’Oltremare a Napoli Annamaria Mantile, INSEGNANTE di inglese del quartiere Vomero, si e’ vaccinata con una dose di AstraZeneca e pochi giorni dopo nella sua casa di via Bernardo Cavallino, dove vive con la mamma di 93 anni, ha iniziato a sentirsi male.

I primi sintomi gia’ domenica: vomito, dolori intestinali, affanno. Contattato il medico di famiglia, le viene somministrato una lavaggio. Sembra migliorare, ma la situazione degenera il giorno dopo.

Il medico di famiglia a casa le pratica un massaggio cardiaco, ma nulla da fare. a denuncia e’ stata presentata dal fratello Sergio ai carabinieri del Vomero che hanno trasmesso l’informativa alla Procura di Napoli.

La salma e’ stata sequestra. Si cerchera’ di stabilire se ci sono connessioni tra la vaccinazione e la morte della docente.

Entra subito in Pronti per la scuola!, il gruppo Facebook del Personale Scolastico più grande d'Italia. Ci trovi notizie dalla scuola, opinioni autorevoli e comunicazioni sindacali.