La povera prof Corinna ha avuto un malore nel sonno, morta a 58 anni

corinna

La morte più difficile da accettare, la più terribile. La professoressa Corinna Roveda è morta nel sonno, ha avuto un malore mentre dormiva, non si è più risvegliata.

Come riporta la Tribuna di Treviso, sabato 22 maggio l’insegnante era andata a trovare sua mamma ma, non sentendosi bene, le aveva chiesto di stendersi a letto per riposare. Da quel momento la 58enne non si è più svegliata, stroncata da un infarto nel sonno.

La povera Corinna proprio qualche giorno fa si era sottoposta ad una ecografia al cuore, ai familiari aveva solo detto di non aver rilevato nulla di preoccupante. La notizia della morte, quindi, ha colpito tutti in maniera a dir poco devastante.

La 58enne viveva a Conegliano, al confine tra le frazioni di San Pio X e Parè. Di professione era sempre stata un’insegnante: prima come maestra alle elementari di Susegana e Colfosco. Dopo alcuni anni, il passaggio alle scuole medie dove molti studenti, genitori e colleghi hanno potuto apprezzarla per la sua grande professionalità e dedizione al lavoro.

Non era solo una insegnante molto amata, ma anche pianista e cantante. Era conosciuta in città anche per questo. L’ultima buona azione donando gli organi. A piangerla oggi ci sono la mamma Valentina, Mauro, i due fratelli Giorgio e Marco, la sorella Emanuela e ben 8 nipoti: Michela, Francesca, Mario, Giovanni, Daniele, Lisa, Anna e Marta. I funerali saranno celebrati domani, martedì 25 maggio, alle ore 15 nella chiesa di San Pio X a Conegliano.

Entra subito in Pronti per la scuola!, il gruppo Facebook del Personale Scolastico più grande d'Italia. Ci trovi notizie dalla scuola, opinioni autorevoli e comunicazioni sindacali.