La nuova idea di Letta: riformare il percorso scolastico per finire un anno prima

enrico letta

Secondo Enrico Letta “gli studenti italiani a paragone con gli studenti degli altri paesi sono tutti piu’ vecchi di un anno, perche’ da noi com’e’ noto la SCUOLA finisce un anno piu’ tardi.

Questo crea loro un problema di competizione molto forte e io credo si debba intervenire”. Lo ha detto il segretario del Pd Letta ospite a Restart, in onda questa sera su Rai2.

“Bisogna rifare il percorso scolastico complessivo, magari cominciandolo prima, per far si’ che si esca un anno prima. Sarebbe un modo per invogliarli a studiare di piu’ e per avere piu’ studenti laureati”, ha sottolineato ..

In diretta con Repubblica Tv, il segretario ha dichiarato: “I miei figli fanno la scuola pubblica, sono a casa. Mi sembra come il Pentagono, abbiamo una linea potentissima che ogni tanto fa difficoltà. E io sono un privilegiato. Quando si abita in una casa non di 50mq è una cosa, quando ci sono quattro persone che lavorano in 50mq è un’altra cosa“.

Ma non solo, Letta, intervenuto alla fiera Didacta Italia, ha anche sottolineato a gran voce l’importanza del ruolo dell’insegnante. “In quanto padre di 3 ragazzi, uno alla media e due al liceo, che hanno vissuto questo periodo tra presenza fisica e DaD, posso dire che ascolto da loro un racconto che mi inorgoglisce di essere italiano, per gli insegnanti che abbiamo, e la loro dedizione. Immagino quanto sia faticoso insegnare. Sono grato a ogni docente per il lavoro che stanno facendo”.

“Molto più difficile fare lezione online – ha aggiunto ancora ribadendo la grossa stima nei confronti della classe docente – e chi dice ‘Ma cosa vogliono gli insegnanti, stanno a casa e si connettono’, vuol dire che non ha nessuna esperienza di cosa voglia dire fare lezione online”.

Entra subito in Pronti per la scuola!, il gruppo Facebook del Personale Scolastico più grande d'Italia. Ci trovi notizie dalla scuola, opinioni autorevoli e comunicazioni sindacali.