Il Covid uccide Manuela Andreoli, insegnante di 49 anni

Ancora un lutto nel mondo della scuola. A Padova un’insegnante di 49 anni è morta dopo aver contratto il Covid. Cordoglio da parte di tutta la scuola superiore di primo grado ‘Briosco’ per la donna che, residente nel comune di Selvazzano, lascia cinque figli.

LA PASSIONE PER L’INSEGNAMENTO ED IL VIRUS

Manuela Andreoli insegnava all’istituto Briosco dal 2017. Prima delle vacanze di carnevale era risultata positiva al virus, cosa che l’aveva costretta ad un ricovero in ospedale civile dopo un peggioramento del quadro clinico. I medici l’avevano intubata nel reparto di rianimazione ma purtroppo le sue condizioni si sono aggravate e per lei non c’è stato nulla da fare.

IL DOLORE DEGLI ALUNNI DE DEI COLLEGHI

Dolore e sconforto tra gli alunni, i colleghi e il personale scolastico dell’istituto di via Lippi. Il dirigente ha scelto di ricordarla con un minuto di silenzio in tutte le classi e con un momento di raccoglimento richiesto dai genitori fissato alle 18:30 di mercoledì 24 febbraio. “Era una delle insegnanti più stimate di tutta la scuola, faceva dell’insegnamento una questione di vita“, ha dichiarato il preside ricordando il suo impegno. Commozione soprattutto tra gli alunni della sezione C, quella in cui insegnava da quattro anni, e in particolare tra gli studenti dell’ultimo anno che avrebbe accompagnato all’esame di Stato.

IL CORDOGLIO DELLA DS PER L’INSEGNANTE

“Mi stringe il cuore solo a pensare che una professionista del genere non ci sia più. Non la dimenticheremo mai“, ha aggiunto prima di rivolgere le condoglianze a tutti i suoi familiari. Ancora non è stata comunicata la data dei funerali, ma ciò che è certo è che vi prenderà parte una folta delegazione della Briosco guidata dal dirigente.

Entra subito in Pronti per la scuola!, il gruppo Facebook del Personale Scolastico più grande d'Italia. Ci trovi notizie dalla scuola, opinioni autorevoli e comunicazioni sindacali.