Che magnifico piano! Per il ritorno a scuola in presenza… basterà aprire le finestre

scuola

A partire dal 15 settembre si potrà restare a scuola anche senza rispettare il metro di distanza e utilizzando la mascherina. E’ questa la linea predominante che emerge dalla bozza contenente il piano del governo Draghi per la ripartenza in presenza.

Per quanto concerne invece l’areazione dei locali, ed è per questa ragione che sui social esplode in queste ore la polemica, non verrà effettuata con la ventilazione forzata: basteranno le finestre aperte. Il piano per la scuola 2021/2022 del governo Draghi è composto da circa quindici pagine che ripropongono le linee guida del Comitato Tecnico Scientifico varate per lo scorso anno. Su Twitter “Azzolina” è diventata un trend proprio perché il personale scolastico l’ha fortemente criticata per le sue misure in passato ma quanto proposto oggi non appare molto differente.

L’obiettivo è “trovare un bilanciamento tra sicurezza, benessere socio-emotivo degli studenti e del personale della scuola, qualità dei contesti educativi e dei processi di apprendimento e nel rispetto dei diritti costituzionali alla salute e all’istruzione”.

Entra subito in Pronti per la scuola!, il gruppo Facebook del Personale Scolastico più grande d'Italia. Ci trovi notizie dalla scuola, opinioni autorevoli e comunicazioni sindacali.