Bianchi: “Mi piacerebbe che gli insegnanti italiani fossero più maestri”

patrizio bianchi ministro istruzione governo draghi

“Mi piacerebbe che i nostri professori fossero un po’ piu’ maestri, che accompagnano i ragazzi”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi a Repubblica.it.

“Nelle scuole primarie gli insegnanti discutono molto di quanto si deve fare insieme – ha aggiunto Bianchi – via via andando avanti la segmentazione disciplinare allontana le persone, i docenti sono chiusi nelle loro materie, serve invece una SCUOLA piu’ di squadra che insegni la complementarieta'”.

Il problema – ha chiarito il ministro rispondendo ad una domanda – “non e’ la differenza di eta’ tra studenti e docenti, ma se questi sono stati un riferimemento importante”. “Dobbiamo considerare che i licei tradizionalmente partono dall’alto e progressivamente scendono; le scuole professionali e tecniche hanno una piattaforma induttiva; hanno quindi piattaforme diverse che devono arrivare a formare ‘persone rotonde’ ovvero con capacita’ critica e giudizio”, ha concluso Bianchi.

Entra subito in Pronti per la scuola!, il gruppo Facebook del Personale Scolastico più grande d'Italia. Ci trovi notizie dalla scuola, opinioni autorevoli e comunicazioni sindacali.